ISTITUTO COMPRENSIVO DI CERVARESE S. CROCE A. S. Scuola .

3m ago
18 Views
0 Downloads
1.07 MB
8 Pages
Transcription

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CERVARESE S. CROCEScuola dell’Infanzia – Primaria e Secondaria di 1 gradoCOMUNI DI CERVARESE S. CROCE E DI ROVOLONVia S. Antonio, 98 - 35030 Cervarese Santa CroceTel. 0499915871 – Fax 0499915289; e-mail: [email protected] web: www.comprensivocervarese.itIccsc-Pd/Prot. nr. 4671 /FPa. s.20192020Cervarese S. Croce, 10 / 09 /2019A TUTTO IL PERSONALE SCOLASTICOA TUTTI GLI STUDENTI E ALLE LORO FAMIGLIEAI DOCENTI OGGETTO DEL PRESENTE PROVVEDIMENTO E AL LORO FASCICOLO PERSONALEALL’UST PadovaAl sito WEBOggetto: Nomina docenti collaboratori del Dirigente scolastico A.S. 2019/2020IL DIRIGENTE LIDATORILEVATORILEVATOSENTITIl’art. 396 del decreto legislativo 297/94;l'art. 21 della legge 5/3/1997 n. 59;il D.P.R. n. 275 dell’8/3/1999;il comma 83 art. 1 della Legge 107/2l’art. 25 del D.L.gs 165 del 30 marzo 2001;i commi 31, 59 e 83 della Legge n. 107 del 13 luglio 2015;il PTOF per il triennio 2016/2019;il principio generale per cui le Istituzioni scolastiche attraverso il PianoTriennale dell’offerta Formativa indicano il fabbisogno di posti dell’organicodell’autonomia riferito agli insegnamenti e alle discipline coerenti con leproprie esigenze didattiche, organizzative e progettuali (art. 1, comma 6della L. 107/2015) nonché con il piano di miglioramento di cui al D.P.R.28.03.2013 n. 80 (art. 1, comma 14 della L. 107/2015);che non tutte le classi di concorso assegnate come organico dipotenziamento non permettono la gestione della complessità dell’Istituto eil raggiungimento degli obiettivi, delle priorità e dei traguardi definiti nelRAV; RITENUTOdi dover corrispondere meglio alla progettualità delPTOF, ai traguardi definiti nel RAV e a quanto definito nel PDM;Facendo seguito dalla notifica dei docenti collaboratori del DirigenteScolastico (art. 34 CCNL/2007 e s.m.l.) individuati e formalizzati nella sedutadel collegio dei Docenti del 02/09/2019 e nella seduta del 09/09/2019il parere degli insegnanti interessati;DECRETA1

1. Per l’anno scolastico 2016/2017 è conferito l’incarico di COLLABORATORI DEL DIRIGENTESCOLASTICO, ai sensi del c. 5, art. 25 del D. L.vo 165\2001, ai seguenti docenti GNINnomeCATERINASIROI Docenti di cui al punto 1 costituiscono, unitamente al DSGA, lo Staff del Dirigente.1. Ai Docenti di cui al punto 1 sono attribuite le seguenti funzioni:MARTINI CATERINA:FUNZIONI VICARIE E SUPPORTO ORGANIZZATIVO EDIDATTICO SCUOLA DELL’INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA.A. Alla docente MARTINI CATERINA sono attribuite le funzioni vicarie in caso di assenza e\oimpedimento del Dirigente scolastico con le seguenti competenze: Sostituzione del Dirigente in caso di assenza o di impedimento con esercizio di delega difunzione, ogniqualvolta egli non sia presente nell’Istituto per giustificati motivi, dovuti allasua funzione dirigenziale. Rappresentanza del Dirigente nelle sedi Istituzionali Collaborazione con il D.S. nella gestione ordinaria dell’Istituto per quanto riguarda i plessidi Scuola dell’Infanzia e Scuola Primaria e Secondaria in raccordo con il collega ZavagninSiro per quanto attiene alle norme generali ed unitarie; Collaborazione con il Dirigente per le circolari rivolte ai docenti e alle famiglie2

Coordinamento delle attività dei tre ordini di scuola, per riunioni previste dal calendariodelle 40 ore e per altre di cui si ravvisi di volta in volta la necessità organizzativa e/odidattica; Coordinamento delle attività didattiche dell’Istituto previste dal PTOF Collaborazione con il Dirigente alla impostazione delle linee organizzative progettuali edidattiche dell’Istituto: Presidenza di gruppi articolati del collegio Docenti e/o Commissioni e/o gruppi di lavoro diDocenti; Coordinamento delle attività di aggiornamento, formazione e autoformazione per losvolgimento regolare delle stesse e raccolta firme; Concessione di permessi ai docenti in assenza del Dirigenti; Supportare il Dirigente Scolastico nelle riunioni con le R.S.U. Contatti con la D.S.G.A. per un’equa distribuzione del carico di lavoro ai collaboratoriscolastici in particolari necessità; Rapporti con i genitori per manifestazioni, riunioni varie ed istituzionali; Situazioni riguardanti alle relazione e alla disciplina degli alunni, in collaborazione con idocenti delle singole classi e conseguenti rapporti con le famiglie ed eventuali esperti; Rapporti con i responsabili del servizio mensa per migliorare la qualità e segnalareeventuali inadempienze e/o disservizi; Attività plurime di organizzazione e amministrazione delle risorse, richieste dal Dirigente; Partecipazione alle riunioni di staff Coordinamento della gestione tecnica e organizzativa del servizio scolastico nei vari plessi; rappresentanza dell'Istituto in incontri ufficiali su delega del D.S. condivisione pianificazione Piano annuale delle Attività e coordinamento delle attività delPiano Annuale (orario, calendarizzazione, controllo) collaborazione con il D.S. nella formulazione e gestione dell’Organico di Diritto /di Fattoclassi; adozione provvedimenti a carattere d’urgenza su delega del D.S.; controllo codice disciplinare personale docente e Ata; assicura il rispetto della Normativa vigente anche in materia di sicurezza ( TU 81\08); partecipazione agli incontri di Staff; controllo e gestione della comunicazione interna\esterna;3

vigilanza generale (orari, frequenza degli alunni, etc.); gestione e comunicazione al D.S. di ogni problema di funzionamento, di situazioni diinfortunio, di emergenza; sovrintendere, d’intesa con il Dirigente Scolastico e la Commissione elettorale, alprocedimento di rinnovo degli organi collegiali di istituto; svolgere ogni altro incarico di volta in volta attribuito dal Dirigente Scolastico in relazionealle funzioni vicarie; vigilanza sul rispetto da parte di tutte le componenti scolastiche delle norme interne; controllo della regolarità dell’orario di lavoro del personale docente; collaborazione con il Dirigente scolastico per la formulazione dell’ordine del giorno delCollegio dei Docenti e verifica delle presenze durante le sedute e stesura del verbale; adempimenti inerenti al funzionamento generale in caso di assenza del D.S. con delega difirma previo incarico specifico; promozione e sviluppo dei rapporti con le realtà territoriali istituzionali e private; Delega di attribuzione ore di supplenza a pagamento necessarie per garantire l’attivitàdidattica per le assenze docenti ove non sia possibile procedere a docenti a disposizionee\o a supplenza; modifiche e riadattamento temporaneo dell’orario delle lezioni, per fare fronte ad ogniesigenza connessa alle primarie necessità di vigilanza sugli alunni e di erogazione, senzainterruzione, del servizio scolastico; tenere le relazioni con il personale docente, al fine di promuovere autonome iniziativetendenti a migliorare gli aspetti organizzativi, comunicativi e logistici; B. Alla docente Martini Caterina sono attribuite inoltre le seguenti funzioni: partecipazione alle riunioni di reti su delega specifica del D.S.; presiedere riunioni informali e/o formali, su mandato specifico del Dirigente scolastico; coordinare il GLI presiedendone i lavori in assenza del Dirigente Scolastico; partecipazione ad eventi anche formativiMIUR\USR\UST;4e\o riunioni di servizio convocati dal

sostituire il Dirigente durante il periodo estivo secondo un piano concordato fra le parti; quant’altro rendesi necessario per un’efficace gestione dell’Istituto secondo quantodeliberato dal Collegio dei Docenti in ordine alle attività da incentivare con il Fondo diIstituto;Le funzioni di cui al punto B saranno esplicate dalla docente Martini Caterina ai sensi dell’art.459 del T.U. n. 297/94, come modificato dalla legge 350/2003, art. 3 c. 88 e dalla legge111/2011, art. 19 c. 6, questo Istituto comprensivo, rientra tra i parametri del semiesonero perun totale di 8 ore su 24 retribuite secondo quanto sarà definito in sede di Contrattazione diIstituto.C. Resta inteso che la docente Martini Caterina ha il diritto di scegliere di partecipare ad altreattività\progetti da retribuire con il FIS e\o progetti specifici finanziati con fondi propri ocon risorse interne deliberati dal Collegio dei docenti e che saranno retribuiti secondoquanto sarà definito in sede di Contrattazione di Istituto.Le suddette funzioni di cui al punto A saranno esplicate dalla docente Martini Caterina durante leore di distacco dall’insegnamento che ammontano a n. 08 ore settimanali a gravare sull’organicodell’autonomia, con possibilità di sospensione in ogni ipotesi in cui dovessero venire meno lerisorse a tal fine assegnate. Tali ore dovranno essere svolte in Istituto secondo l’orario che ildocente sottoporrà all’approvazione del Dirigente scolastico.5

Zavagnin Siro : FUNZIONI VICARIE E SUPPORTO ORGANIZZATIVO E DIDATTICOSCUOLA SECONDARIA DI I GRADOA. Al Prof. ZAVAGNIN SIRO sono attribuite le funzioni vicarie in caso di assenza e\oimpedimento del Dirigente scolastico con le seguenti competenze: Collaborazione con il D.S. nella gestione ordinaria dell’Istituto per quanto riguarda la Scuolasecondaria di I grado in raccordo con la collega Martini Caterina per quanto attiene allenorme generali ed unitarie; condivisione pianificazione Piano annuale delle Attività e coordinamento delle attività delPiano Annuale (orario, calendarizzazione, controllo) adozione provvedimenti a carattere d’urgenza su delega del D.S.; controllo codice disciplinare personale docente e Ata; assicura il rispetto della Normativa vigente anche in materia di sicurezza ( TU 81\08); partecipazione agli incontri di Staff; controllo e gestione della comunicazione interna\esterna; vigilanza generale (orari, frequenza degli alunni, etc.); gestione e comunicazione al D.S. di ogni problema di funzionamento, di situazioni diinfortunio, di emergenza; svolgere ogni altro incarico di volta in volta attribuito dal Dirigente Scolastico in relazionealle funzioni vicarie; vigilanza sul rispetto da parte di tutte le componenti scolastiche delle norme interne; controllo della regolarità dell’orario di lavoro del personale docente; collaborazione con il Dirigente scolastico per la formulazione dell’ordine del giorno delCollegio dei Docenti e verifica delle presenze durante le sedute e stesura del verbale; adempimenti inerenti al funzionamento generale in caso di assenza del D.S. con delega difirma previo incarico specifico; promozione e sviluppo dei rapporti con le realtà territoriali istituzionali e private; Delega di attribuzione ore di supplenza a pagamento necessarie per garantire l’attivitàdidattica per le assenze docenti ove non sia possibile procedere a docenti a disposizionee\o a supplenza;6

modifiche e riadattamento temporaneo dell’orario delle lezioni, per fare fronte ad ogniesigenza connessa alle primarie necessità di vigilanza sugli alunni e di erogazione, senzainterruzione, del servizio scolastico; tenere le relazioni con il personale docente, al fine di promuovere autonome iniziativetendenti a migliorare gli aspetti organizzativi, comunicativi e logistici; partecipazione alle riunioni di reti su delega specifica del D.S.; presiedere riunioni informali e/o formali, su mandato specifico del Dirigente scolastico; coordinare il GLI presiedendone i lavori in assenza del Dirigente Scolastico; partecipazione ad eventi anche formativi e\o riunioni di servizio convocati dalMIUR\USR\UST; collaborazione con il D.S. nella formulazione e gestione dell’Organico di Diritto /di Fattoclassi; sostituire il Dirigente durante il periodo estivo secondo un piano concordato fra le parti; quant’altro rendesi necessario per un’efficace gestione dell’Istituto secondo quantodeliberato dal Collegio dei Docenti in ordine alle attività da incentivare con il Fondo diIstituto; predisposizione dei calendari dei Consigli di classe e degli scrutini;Le funzioni attribuite al Prof. Zavagnin Siro saranno esplicate in orario extra rispetto al suoorario di servizio e retribuite secondo quanto sarà definito in sede di Contrattazione di Istituto.C.Resta inteso che il Prof. Zavagnin Siro ha il diritto di scegliere di parteciparead altreattività\progetti da retribuire con il FIS e\o progetti specifici finanziati con fondi propri o conrisorse interne deliberati dal Collegio dei docenti e che saranno retribuiti secondo quanto saràdefinito in sede di Contrattazione di Istituto.I Docenti elencati sono componenti dello Staff di dirigenza e per l’espletamento di dettiincarichi hanno accesso agli Uffici Amministrativi.7

IDocenti componenti dello Staff di dirigenzasono tenuti allo scrupoloso rispettodell’osservanza della normativa relativa alla riservatezza dei dati sensibili con i quali entrano incontatto ai sensi del D. L.gs 196/03.I suddetti Docenti presenteranno al DS il loro orario di servizio come da modulo allegato allapresente.Tutte le deleghe e gli incarichi sono di natura fiduciaria e potranno venire revocati o modificati inqualsiasi momento, in base alle mutate esigenze organizzative, all'impegno profuso, ai risultaticonseguiti, o al venir meno del rapporto fiduciario che ne è alla base.Tutti i docenti, gli allievi e il personale sono pregati di far riferimento alle persone sopraindicate relativamente alle funzioni di competenza.IL DIRIGENTE SCOLASTICOProf. Giuseppe Turettafirma autografa sostituita a mezzostampa ai sensi dell'art. 3, comma 2, del D.Lgs.39/938