Rilevare E Disinnescare Trappole Di Pensiero

6m ago
24 Views
0 Downloads
4.41 MB
158 Pages
Transcription

Prefazione alla prima edizione1MoritzHauschildtRilevare eDisinnescareTrappole diPensieroTraining Metacognitivo per ilDisturbo Ossessivo-Compulsivo(myMCT)Edizione 3.0(Adattata in Italiano da Juliette Bernardini)VanHam Campus Press 2016 (Amburgo)

Prefazione alla prima edizione2Prefazione alla prima edizioneCari lettori,Grazie per il vostro interesse nei confronti di myMCT ( acronimo inglese per“my metacognitive training”)- Formazione meta-cognitiva per il disturboossessivo-compulsivo (DOC)!Perché “meta-cognitivo”? Lei potrebbe chiedersi se non avessimo potuto usareuna parola più facile. E non sarebbe il solo. L' autore aveva paura che una parolastraniera potesse spaventare i lettori. In aggiunta, alcuni dei nostri colleghi nonpensavano che il termine fosse del tutto appropriato perché anche altre tecniche,oltre quelle metacognitive, sono considerate in questo libro. Nondimeno, c'eranomolte ragioni per usare il termine “meta-cognitivo” (cosiddetto pensare alpensare). Questo libro si occupa delle trappole che si trovano in pensieri specialie che contribuiscono al disturbo ossessivo- compulsivo, e ci insegna metodologieper disinnescarle. Il libro stimola l’esame del nostro pensiero: quali contenuti dipensiero sono normali e quali no, come posso cambiare i contenuti del miopensiero e bandire pensieri agonizzanti? Queste sono tutte domande metacognitive.myMCT combina le prospettive di varie teorie, specialmente approcci metacognitivi e cognitivo comportamentali, come alcuni presupposti psicoanaliticiche si riferiscono all' istruzione parentale e raffronto con emozioni negative,specialmente l’aggressione. È nostra opinione che le differenze tra questipresupposti sono state esagerate nel passato. Differenti terminologie, talvoltaanche la vanità, hanno bloccato la loro sintesi. Non si preoccupi, la terminologiaè tenuta al minimo, e myMCT è in un italiano corrente. Non è un testo scientifico.Metacognizione: pensare al pensare!Una versione precedente di myMCT è stata valutata nel 2009. Ottantasei personeche soffrivano di DOC hanno partecipato a questo studio, che si è rivelato essereefficace. Più del 60% dei partecipanti hanno indicato che i loro sintomi eranodiminuiti dopo la applicazione di myMCT. Il gruppo di formazione ha mostratouna diminuzione significativa (cosiddetto non dovuto al caso) nei sintomi inparagone alle persone che non hanno avuto una formazione. Da allora, ci sonostate un numero di integrazioni, alcune suggerite

Prefazione alla prima edizione3dai partecipanti allo studio e speriamo che queste integrazioni abbiano resomyMCT più efficace!Questo libro è principalmente diretto a coloro affetti da DOC, ma è anche utilecome collezione di risorse per terapeuti.100% dei proventi derivati dai diritti di autore di myMCT vanno al nostro gruppodi lavoro dell’ospedale universitario di Amburgo-Eppendorf (Germania) esostengono la nostra ricerca sul DOC.Auguriamo a tutti molto successo!Steffen Moritz & Marit HauschildtMettiamoci in cammino!Tutto il materiale visuale è sotto licenza del Creative Commons1. Vogliamoesprimere la nostra gratitudine agli artisti perché hanno reso pubbliche le loroopere. 2 La data del download è indicato nella parentesi.1Copertina del libro: “Tunnel” di Michael Cavén 2042Se preferisce che non si usi la sua foto o la sua grafica ci mandi per cortesia una E-Mail e noiprovvederemo a rimuovere il file immediatamente

Prefazione alla seconda edizione4Prefazione alla seconda edizioneCari lettori,Abbiamo il piacere di presentarvi la versione aggiornata e ampliata dell’edizionein lingua italiana del manuale di auto-aiuto a meno di un anno dall uscita dellaprima edizione.Per la seconda edizione abbiamo inserito commenti e suggerimenti da parte deinostri lettori per raggiungere ulteriori miglioramenti. Grazie a tutti! Molti degliesercizi precedenti sono stati ottimizzati, mentre un numero di nuovi esercizisono stati aggiunti a questo libro (p.es. esercizi mirati a ridurre il “pensieromagico“/fondere pensieri e azioni).A differenza della prima edizione, che era stata scritta da un singolo autore, oragli autori sono due. Molti esercizi sono ispirati dal testo „EsercizioMetacognitivo per Depressione” (D-MKT; Jelinek, Hauschildt & Moritz, 2010),che è stato sviluppato insieme al secondo autore.Il centro focale della seconda edizione del myMCT è rimasto lo stesso: la metacognizione. Il libro incoraggia persone con il DOC a riflettere sui loro pensieri,particolarmente su quelle distorsioni o stili di pensiero che contribuiscono allosviluppo e al mantenimento del DOC. L’allenamento metacognitivo mira arilevare queste “trappole di pensiero” e offre numerosi esempi pratici ed esercizidi come disinnescare ed evitare queste trappole. Così da trovare un modo dipensare più utile.Come per la prima edizione, Allenamento Metacognitivo per il DOC si indirizzain primo luogo a persone con il DOC. La collezione degli esercizi assomiglia aduna cassetta di attrezzi e strumenti (eccetto per il martello pneumatico!):Prendetevi il tempo necessario per leggere e cercate di capire quale strumento viaiuta al meglio nel mettere sotto controllo il vostro DOC. Quegli strumenti chevi sembrano più utili possono venire aggiunti al vostro kit di strumenti personale.Vi auguriamo molto successo.Steffen Moritz & Marit Hauschildt

Prefazione alla terza edizione5Prefazione alla Terza edizioneCari lettori,Benvenuti al nostro manuale di auto-aiuto, ora alla sua terza edizione.La nuova edizione è stata ampliata con una serie di esercizi. Alcuni di questinuovi esercizi sono basati su cosiddette Acceptance and Commitment Therapy,o ACT (ACT; tra gli altri Steven Hayes del Nevada, USA) e “PsicologiaPositiva” che ad esempio è l'immagine di tendenze desiderate di molte personeafflitte da catastrofismo. L'approccio generale del nostro allenamento è basatosulla “Terapia Cognitiva di Comportamento”, ma può essere descritta comeintegrazione di “scuole” terapeutiche differenti. In aggiunta ai nostri esercizi (peresempio l’associazione e l’attenzione divisa), abbiamo integrato tecnicheverificabili ed efficaci tratte da nuovi indirizzi terapeutici, che pensiamo sianocomplementi significativi.Abbiamo il piacere di riferire che uno studio scientifico già completato, cheparagona la prima edizione di questo manuale con il cosiddetto trattamentopsicoeducativo, ha mostrato, dopo quattro settimane, un miglioramento suisintomi totali di DOC nel gruppo di pazienti che hanno ricevuto questo manualedi auto-aiuto. Inoltre, uno studio fatto in seguito, dopo sei settimane mostra unmiglioramento nelle distorsioni cognitive, che erano richiamate nel manuale. Intutto, 128 persone con il DOC hanno preso parte allo studio. In uno studio subase continuativa, stiamo investigando se una versione su misura di questomanuale auto-aiuto, individualmente adattato alle distorsioni cognitive rilevantidei partecipanti, è equivalente alla versione completa.Vi lasciamo con un truismo: non riteniamo né possibile, né saggio, condurre tuttigli esercizi su una base regolare. Provi ciascuno dei presenti esercizi e integrifermamente nella Sua vita quotidiana quelli, che si sono mostrati per Lei piùutili. Dopo un certo lasso di tempo, esamini se sia giunto il momento giusto percontinuare con un altro esercizio.Steffen Moritz & Marit HauschildtAmburgo, Marzo 2016

Sommario6SommarioI IntroduzioneObiettivi, Background teoretico e StrutturaMettiamoci in cammino !823II Tipiche Distorsioni di pensiero in OCD#1: I cattivi pensieri sono anormali ?25#2: I cattivi pensieri conducono ad atti cattivi ?45#3: I pensieri devono obbedire completamente al mio volere?55#4: Il mondo è un posto pericoloso? (Sopravvalutazione del pericolo)65#5: I cattivi pensieri devono venire soppressi?79#6: Il pericolo è necessariamente presente quando i sentimenti miallarmano?86#7: Le Ossessioni avvelenano irrevocabilmente i pensieri?96#8: Sono Io responsabile per tutto? (Senso di Responsabilitàgonfiato)103#9: Il Buono non è Buono abbastanza? (La Ricerca della Perfezione)109#10: Posso raggiungere la Verità definitiva? (Intolleranza dellaAmbiguità)115#11: Il Rimuginare aiuta a risolvere i Problemi?121#12: Il DOC è un disturbo mentale – questo significa che non possofare nulla per cambiarlo?126#13: Io sono un Fallito?132#14: Questo significa che non potrò divenire sano di nuovo e chepotrei finire malato di mente?145III Parole ConclusiveLa Pratica!154Feedback155Per favore aiutateci ad aiutare156Ringraziamenti157

Introduzione7IntroduzioneObiettivi, Background Teorico e StrutturaMettiamoci in cammino!-8-23

Introduzione8Obiettivi, Background Teoretico e StrutturaObiettivo del TrainingL'intento del myMCT è di impartire conoscenze e strategie alternative per letrappole di pensiero tipiche del DOC. Le Trappole di pensiero sono modi inutiliper collezionare e dare un senso a certe informazioni, come ad esempio prestareattenzione ad aspetti potenzialmente pericolosi nell ambiente piuttosto che acaratteristiche neutrali, pensando che tutto debba essere perfetto, o sentendosioltremodo responsabili per gli altri. Queste trappole possono giocare un ruolonel causare il DOC ed il suo avanzamento. Tuttavia, non tutto quello che sembraDOC è veramente DOC. È importante distinguere tra un pensiero inesatto edinutile che contribuisce al DOC, ed abitudini e comportamenti che appaionocompulsivi ma sono appropriati in un certo contesto e non producono stresspsicologico come ad esempio avviene per i piloti o i chirurghi “ossessionati” sudettagli nelle loro vite professionali, ma si spera non a casa.Questo programma di addestramento è diviso in un numero di unità con ciascunaunità che copre un tipo particolare di trappola di pensiero o distorsione. In piùproblemi accompagnatori o secondari, come depressione o bassa considerazionedi sé stessi sono affrontati nella unità finale, in quanto sono paure comuni aipazienti affetti da DOC come la schizofrenia o le gravi lesioni cerebrali.Nonostante il libro sia scritto per persone afflitte da DOC, alcune unità possonoessere utili a persone con disturbi di Personalità Ossessivo-Compulsivi (OCPD).Spiegheremo la differenza più avanti in questo capitolo.Se ha ricevuto un trattamento per DOC in passato, alcune delle idee ed eserciziin questo programma di addestramento Le risulteranno familiari.

Introduzione9Come lavorare con myMCTNon si metta troppo alla prova: attenersi al motto: “qualità invece di quantità”conta molto in questo libro. Dovrebbe lavorare concentrandosi intensivamentesui temi per Lei rilevanti, piuttosto che lavorare superficialmente su molti temigenerici.Tutte le distorsioni di pensiero sono relazionate a problemi di fondo, che sonoelencati per Lei a pag. 22 (vedi anche il questionario al capitolo corrispondentenel sommario).Legga ogni domanda attentamente e risponda spontaneamente. Dovrebbe fareparticolarmente attenzione ai capitoli alle cui domande di contenuto ha rispostocon un “si ”.Passi più tempo sui capitoli che sono rilevanti per Lei e si immerga nel contenutoeseguendo gli esercizi. Noi sappiamo da numerosi risultati di ricerche passateche nuove conoscenze vengono acquisite con la ripetizione, l’immersione el’utilizzo. Per questa ragione noi chiamiamo il nostro approccio “training”.Questo manuale di formazione contiene sia informazioni da leggere che elementipratici. Le sezioni pratiche sono marcate con i seguenti simboli:Pagine con un punto interrogativo pongono una domanda a cui Lei dovrebberispondere da solo prima di leggere la pagina o il paragrafo successivo, che Leforniranno soluzioni o possibili risposte.Il simbolo degli utensili rappresenta un esercizio pratico che La aiuta a divenirecosciente delle distorsioni del Suo pensiero e ad acquisire nuove esperienze(correttive).Troverà fogli di lavoro per gli esercizi pratici che sono marcati con il simbolodella carta e penna.

Introduzione10Non Bari !L'apprendimento e l'effetto sorpresa o “eureka“ degli esercizi è moltomaggiore se Lei prova a lavorare attraverso compiti che sono marcati conuno di questi simboli prima di continuare con la pagina o il capitolosuccessivo. Altrimenti si verifica qualcosa che la psicologia chiamal’errore del giudizio retrospettivo (senno del poi): nuova conoscenza sicombina automaticamente con conoscenza esistente e Le da’l’impressione che il nuovo sia già ben noto.Consapevolezza ed esperienza sono prerequisiti per uncambiamento duraturo. Il Leggere potrà forse renderlapiù intelligente, ma non ottiene di per sé nulla.

Introduzione11Background TeoreticoQuesto programma è parzialmente ispirato da modelli teoretici sviluppati dagruppi di ricerca che fanno riferimento a Paul Salkovskis e Adrian Wells comeanche al gruppo di lavoro Ossessivo-Compulsivo. Contiene inoltre tecniche edidee sviluppate dal nostro stesso gruppo di lavoro ad Amburgo in Germania.La creazione di myMCT è dovuta a una comprensione psicologica di DOC chemira a correggere le distorsioni di pensiero.Da dove vengono le distorsioni di pensiero? Responsabilità esagerata,perfezionismo, e le paure che pensieri negativi possano portare ad azioninegative, non vengono dal caso. Alcune volte, esperienze vissute durantel infanzia e l’adolescenza possono giocare un ruolo importante, compresa unascuola severa, oppure genitori morbosi, esigenti oppure indifferenti. Unambiente religioso che enfatizza l’esistenza di un Dio onnisciente e castigatorepuò anche essere un terreno fertile per il DOC.Tali esperienze, formano il convincimento dei bambini su loro stessi (“Io sonocattivo”) e il mondo che li circonda (“Non ti fidare di nessuno”) così comestrategie di coping in situazioni difficili come una verifica eccessiva per paurache comportamenti sbagliati siano puniti severamente. Ciò che è stato utile oaddirittura necessario nell infanzia spesso affligge la vita successiva e può avereun effetto boomerang. Non possiamo del resto però trarre conclusioni generalisul ruolo dei primi fattori. Non esist