REGOLAMENTO DI ATENEO PER L’AMMINISTRAZIONE, LA

4m ago
27 Views
0 Downloads
281.33 KB
94 Pages
Transcription

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la ContabilitàREGOLAMENTO DIATENEO PERL’AMMINISTRAZIONE, LAFINANZA E LACONTABILITA’(art. 7 della legge 9 maggio1989, n. 168)Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26luglio 2002

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la ContabilitàINDICE GENERALEIndice generalep.IRelazione di accompagnamento al Regolamentodi Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e laContabilità di cui all’art. 7 della legge 9 maggio1989m n. 168.p.1Titolo I disposizioni generaliArt. 1 Ambito di applicazioneArt. 2 Strutture di gestionep.6p.6p.6Titolo II Gestione finanziaria e patrimonialeArt. 3 Strumenti e principi di gestione finanziariaArt. 4 La pianificazione pluriennaleArt. 5 Bilancio annuale di previsione di AteneoArt. 6 Procedimento di formazione, approvazione del Bilanciofinanziario annuale e del Bilancio finanziario pluriennaledi AteneoArt. 7 Il bilancio annuale di previsione dei centridi responsabilitàArt. 8 Direzione “Contabilità e Finanza”Art. 9 Avanzo e disavanzo di AmministrazioneArt. 10 Fondo di riservaArt. 11 Variazioni, storni e assestamento di Bilanciop.8p.8p.8p.9Titolo III Gestione del bilanciop.16Capo I Entratep.16p.11p.12p.13p.13p.14p.14

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la ContabilitàArt. 12 Gestione delle entrateArt. 13 Accertamento delle entrateArt. 14 Riscossione delle entrateArt. 15 Reversali di incassoArt. 16 Vigilanza sulla gestione delle entratep.16p.16p.17p.17p.18Capo II SpeseArt. 17 Gestione delle speseArt. 18 Impegno: Fasi ed assunzioniArt. 19 Liquidazione della spesaArt. 20 Ordinazione e pagamentoArt. 21 Modalità di estinzione dei mandati di pagamentoArt. 22 Mandati di pagamento non pagati alla fine dell’eserciziop.19p.19p.19p.21p.22p.23p.24Capo III Servizio di cassaArt. 23 Gestione del fondo di economatoArt. 24 Carte di credito e altri strumenti di pagamentoArt. 25 Servizio di cassap.24p.24p.26p.26Capo IV ContabilitàArt. 26 Contabilità finanziaria e generaleArt. 27 Contabilità economicap.27p.27p.28Capo V Conto consuntivoArt. 28 Formazione del conto consuntivo finanziarioArt. 29 Rendiconto finanziarioArt. 30 Situazione amministrativaArt. 31 Situazione patrimonialeArt. 32 Bilancio consolidato finanziarioArt. 33 Capitoli aggiuntiviArt. 34 Riaccertamento dei residuiArt. 35 Perenzione dei residui passivip.29p.29p.30p.31p.31p.31p.32p.32p.33Titolo IV Dipartimentip.34Capo I Organi e competenzeArt. 36 Ambiti di applicazionep.34p.34

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la ContabilitàArt. 37 Consiglio di DipartimentoArt. 38 Direttore di DipartimentoArt. 39 Segretario Amministrativo di Dipartimentop.34p.35p.36Capo II Gestione finanziariaArt. 40 Esercizio finanziario e bilancio di previsioneArt. 41 Fondi di DipartimentoArt. 42 Avanzo o disavanzo di AmmnistrazioneArt. 43 Riscossione delle entrateArt. 44 SpeseArt. 45 Documentazione dei mandati di pagamentoArt. 46 Modalità particolari di estinzione dei mandatidi pagamentoArt. 47 Forniture di beni e servizi e attività contrattualedei DipartimentiArt. 48 Servizio di cassaArt. 49 Fondo di economatoArt. 50 Scritture contabiliArt. 51 RendicontazioneArt. 52 Consegnatario dei beniArt. 53 Inventario dei beni mobilip.36p.36p.37p.38p.38p.39p.42Titolo V Centri di ResponsabilitàArt. 54 Gestione amministrativo-contabile dei Centridi Responsabilitàp.48Titolo VI Autonomia negozialep.49Capo I Norme generaliArt. 55 Norme generaliArt. 56 Ambito di applicazioneArt. 57 Tipologia contrattuale e decisione a contrattareArt. 58 Responsabile del procedimento contrattualeCapo II Svolgimento dell’Attività contrattualeArt. 59 Metodi di scelta del contraenteArt. 60 Procedura p.44p.45p.45p.46p.46p.48

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la ContabilitàArt. 61 Procedura ristrettaArt. 62 Procedura negoziataArt. 63 Sistemi di aggiudicazioneArt. 64 Appalto-concorsoArt. 65 Svolgimento delle gareArt. 66 CommissioniArt. 67 Norme generali in materia di contrattiArt. 68 Lavori, forniture e servizi: norme generaliArt. 69 Stipulazione contrattiArt. 70 Controlli sulla esecuzione del contrattoArt. 71 CollaudoArt. 72 Revisione prezzi contrattualiArt. 73 Anticipazioni del prezzoArt. 74 CauzioneArt. 75 PenalitàArt. 76 Esecuzione dei lavori e delle provviste in economiaArt. 77 Spese in economiaArt. 78 Spese in economia: limiti di applicazionee norme comuniArt. 79 Modalità di esecuzione delle spese in economiadell’Amministrazione .66p.66p.68p.68p.69p.70p.71p.71Capo III Disposizioni per particolari tipi di contrattoArt. 80 Contratti e convenzioni di ricerca e consulenzaArt. 81 Incarichi individuali di collaborazione e consulenzaArt. 82 Partecipazione ad organismi associativi di diritto privatoArt. 83 Collaborazione con enti pubblici per lo svolgimentodelle attività istituzionaliArt. 84 Contrazione di mutui e prestitiArt. 85 Concessione di costruzione e gestioneArt. 86 Spese per .79

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la ContabilitàTitolo VII Gestione patrimonialeArt. 87 Beni patrimoniali suscettibili di utilizzazione economicaArt. 88 Inventario delle immobilizzazioni immaterialiArt. 89 Consegnatari delle immobilizzazioni immobiliariArt. 90 Inventario delle immobilizzazioni materiali: beni immobiliArt. 91 Assegnazione dei beni immobiliArt. 92 Consegnatari dei beni immobiliArt. 93 Classificazione dei beni mobiliArt. 94 Inventario dei beni mobiliArt. 95 Consegnatari dei beni mobiliArt. 96 Carico e scarico di beni mobiliArt. 97 Ricognizione dei beni mobiliArt. 98 Gestione automezziArt. 99 Materiali di consumoArt. 100 Gestione del materiale bibliograficoArt. 101 Inventario delle immobilizzazioni finanziarieArt. 102 Inesigibilità dei creditiArt. 103 Recupero dei dati pregressi nel sistema informatizzatodi contabilità 84p.85p.86p.86p.87p.87p.88p.88Titolo VIII Revisione amministrativo-contabileArt. 104 Revisori dei contip. 90p. 90Titolo IX Norme transitorieArt. 105 Sistema Informatico di AteneoArt. 106 Rapporti contrattuali in corsop.91p.91p.91Titolo X Norme finaliArt. 107 Spese di rappresentanzaArt. 108 Analisi dei costi e dei risultati finaliArt. 109 Revisione dei limiti di importoArt. 110 Rinvio alle normative nazionali e comunitariep.92p.92p.92p.92p.93Art. 111 Entrata in vigorep.93p.89

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la ContabilitàTITOLO IDISPOSIZIONI GENERALIART. 1 - AMBITO DI APPLICAZIONE1.Il presente regolamento disciplina la gestione amministrativa,finanziaria e la contabilità dell’Università degli Studi di Verona secondo leprevisioni dello Statuto, in attuazione dell’articolo 7 della legge 9 maggio1989, n 168.ART. 2 - STRUTTURE DI GESTIONE1.La gestione amministrativa, finanziaria e la contabilità si realizzanocol ricorso a idonee procedure informatizzate mediante Centri diResponsabilità dotati di autonomia organizzativa e gestionale checostituiscono, ai fini del bilancio, le unità previsionali di base erispondono direttamente dell’utilizzo delle risorse nell’ambito delleresponsabilità istituzionali e delle funzioni obiettivo assegnate.Ad ogni Centro di Responsabilità è preposto un titolare che risponde delleattività svolte.2.Nel caso in cui vengano perseguite diverse funzioni obiettivo,ciascun Centro di Responsabilità, articola, di norma, la propria gestione inunità previsionali di base separate, a ciascuna delle quali corrisponde unasingola funzione obiettivo ed un Centro di Costo.I Centri di Costo sono intesi quali aggregati di persone e mezzi ai qualipossono essere riferiti direttamente e indirettamente gli oneri sostenutidall’Ateneo.3.Sono Centri di Responsabilità: l’Amministrazione Centrale, iDipartimenti, i Centri di Servizio, i Centri interdipartimentali di ricerca e diservizio. Con decreto del Rettore su delibera del Consiglio diAmministrazione, sentito il Senato Accademico, possono essere individuatiulteriori Centri di Responsabilità anche con limite temporale.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la Contabilità4.Ogni Centro di Responsabilità ha un proprio organo collegiale. Per iDipartimenti tale organo è individuato nel Consiglio di Dipartimento, pergli altri Centri di Responsabilità l’organo collegiale è individuato dalConsiglio di Amministrazione nell’atto istitutivo.5.In relazione alle loro dimensioni e complessità, più Centri diResponsabilità possono avvalersi di un’unica struttura amministrativocontabile, cui è preposto un Segretario Amministrativo.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la ContabilitàTITOLO IIGESTIONE FINANZIARIA E PATRIMONIALEART. 3 - STRUMENTI E PRINCIPI DI GESTIONE FINANZIARIA1.Gli strumenti di gestione finanziaria di Ateneo sono il Bilanciofinanziario Pluriennale di Previsione, il Bilancio finanziario Annuale diPrevisione ed il Conto Consuntivo finanziario.2.La gestione finanziaria si svolge in base al Bilancio Annuale diPrevisione.3.I Bilanci Pluriennali ed Annuali sono formulati sulla base delleprevisioni e degli obiettivi del piano pluriennale di sviluppo di Ateneo.4.L’esercizio finanziario dell’Ateneo ha durata di un anno e coincidecon l’anno solare.5.I bilanci finanziari di previsione, formulati in termini finanziari, siconformano ai principi generali di integrità, unità, veridicità e di equilibrio.6.La gestione del bilancio finanziario avviene secondo una contabilitàfinanziaria. Al fine di consentire la valutazione economica delle funzioniobiettivo perseguite dall’Ateneo la contabilità finanziaria si integra con unacontabilità economica. La contabilità economica è fondata su rilevazionianalitiche per centri di costo, in conformità a quanto disposto dall’art. 10del D.lgs 7 Agosto 1997, n. 279 e successive modificazioni edintegrazioni.7.E’ vietata qualsiasi gestione di fondi al di fuori del bilancio.ART. 4 - LA PIANIFICAZIONE PLURIENNALE1.Il Consiglio di Amministrazione dell’Università approva edaggiorna, contestualmente al Bilancio finanziario Annuale di Previsione

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la Contabilitàdell’Ateneo, un Bilancio finanziario Pluriennale di previsione redatto intermini di competenza riferito agli accertamenti e agli impegni previsti perquegli esercizi finanziari. Esso tiene conto della Relazione Programmaticadel Rettore, dei Piani di Spesa già approvati dal Consiglio diAmministrazione e delle entrate previste o di cui si abbia giàcomunicazione ufficiale.2.La Relazione Programmatica al Bilancio Pluriennale espone edescrive:a) lo stato generale dei singoli settori dell’attività universitaria;b) il quadro complessivo delle risorse;c) il tasso di crescita dei servizi;d) le condizioni per la realizzabilità del tasso di crescita ipotizzato;e) le priorità degli obiettivi da raggiungere.3.Il Bilancio finanziario Pluriennale si articola in unità previsionali dibase relative alle entrate e alle spese per quote ascrivibili a ciascuno deglianni considerati; le unità previsionali di base relative alle spese devonoconsentire una analisi della spesa per funzioni obiettivo.4.Il Bilancio finanziario Pluriennale non comporta autorizzazione adaccertare le entrate né ad impegnare le spese, in quanto ha rilevanza solo aifini della pianificazione finanziaria delle spese in rapporto alle risorsepresumibili per periodo considerato; non è vincolante per il bilancioannuale, avendo funzione prevalente di indicazione delle tendenzearticolate per funzioni obiettivo.ART. 5 - BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE DI ATENEO1.Entro il 15 Dicembre di ogni anno, il Rettore presenta al Consiglio diAmministrazione il Progetto di Bilancio finanziario Annuale di Previsionedi Ateneo unitamente al Progetto di Bilancio finanziario Pluriennale diPrevisione d’Ateneo, entrambi predisposti dal Direttore Amministrativo,coadiuvato dal Responsabile della Direzione “Contabilità e Finanza”,anche in base all’andamento della spesa rilevato al 30 Settembre.2.Il Bilancio finanziario di Previsione Annuale dell’Ateneo è

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONARegolamento di Ateneo per l’Amministrazione, la Finanza e la Contabilitàstrutturato, per l’entrata e la spesa, in unità previsionali di base. Le unitàprevisionali di base costituiscono l’insieme delle risorse finanziarie affidatealla gestione di un unico Centro di Responsabilità in modo da assicurare lapiena rispondenza della gestione finanziaria agli obiettivi posti all’attivitàamministrativa dell’Università e l’esigenza della verifica dei risultatiraggiunti, anche in termini di servizi resi. A ciascuna unità previsionale dibase corrisponde un unico Centro di Responsabilità, cui è affidata larelativa gestione, secondo una articolazione per capitoli articolati perfunzioni obiettivo.3.Gli stanziamenti di spesa sono iscritti in bilancio in relazione aiprogrammi definiti e alle concrete capacità operative dell’Ateneo nelperiodo di riferimento.4.Il Bilancio finanziario Annuale di Previsione è redatto in termini dicompetenza. Esso è composto dalla parte relativa alla entrata e dalla parterelativa alla spesa. Per ciascuna unità previsionale di base sono indicati:a)l’ammontare presunto dei residui attivi e passivi alla chiusuradell’esercizio precedente a quello a cui si riferisce il bilancio;b)l’ammontare delle entrate che si prevede di accertare e quello dellespese che prevede di impegnare nell’anno di riferimento.5.Nel Bilancio finanziario Annuale di Previsione è iscritto come primaposta dell’entrata e della spesa rispettivamente l’avanzo o il disavanzo diamministrazione